Arrampicata su roccia

Arrampicata in loc. Bruil

Raggiunto il capoluogo denominato frazione Bruil, proseguire per 100 metri e parcheggiare nel piazzale coperto o nel piazzale davanti al Foyer de Fond (struttura con ponte sopraelevato). Dal Foyer incamminarsi lungo la strada comunale per 50 metri fino al sentiero segnalato sulla destra da un cartello stradale di zona pedonale.

Proseguire per 150 metri in leggera discesa fino ad incontrare un sentiero che sale parallelo alle pareti (totale 10 minuti dalla strada).

La palestra di Rhêmes-Notre-Dame è stata chiodata nell’estate 2006 dalla guida alpina locale David Pellissier, su incarico del comune. Si tratta di una paretina con alcune vie accessibili sulla sinistra e un bel muro leggermente strapiombante sulla destra.

Sono presenti dieci vie con difficoltà da 5b a 7b con chiodatura con fix e catene di calata alle soste.

IMPORTANTE: L’arrampicata sportiva è uno sport con un certo grado di difficoltà e di pericolosità, per cui è richiesta una base di preparazione. Si consiglia l’uso di una corda di almeno 50 metri e di 10 rinvii e l’uso del casco di protezione.

Arrampicata Granta Parey

Lasciata la macchina nel parcheggio in località Thumel, proseguire per il sentiero o lo strada poderale che portano entrambi al rifugio Benevolo (ore 1.50 lungo la strada, ore 1.30 lungo il sentiero). Dal rifugio si segue ora il sentiero che porta verso la Punta Calabre e il ghiacciaio della Tsanteleina e dopo circa un'ora lo si abbandona per portarsi all'attacco della via, posto alla base di un bel camino diedro nero che indica la linea di salita (ore 1.30).

Sono presenti due vie: “Vicentini” e “Eugenia danza con me”. La prima presenta uno sviluppo di circa 450 m. e le difficoltà vanno dal 5 al 6+ con alcuni passi di AO (gradi riscontrati durante l'apertura); la seconda presenta uno sviluppo di circa 450 m. e le difficoltà vanno dal 4 al 5+.

Gli itinerari sono completamente chiodati (chiodi e fix).

Torna su